Documenti per le Canarie: quali sono?

Quali sono i documenti per le Canarie

 

State progettando una vacanza nelle Isole Canarie? Oppure avete programmato un viaggio per motivi lavorativi?

Qualunque sia il vostro scopo, per entrare nelle Isole Canarie dovrete assicurarvi di disporre dei documenti giusti.

Capita molto spesso, infatti, che i turisti (ed in generale i viaggiatori) europei sottovalutino l’importanza di avere con sè la giusta documentazione per accedere a questo arcipelago, essendo quest’ultimo appartenente alla zona di libera circolazione dei cittadini dell’Unione Europea determinata dal trattato di Schengen.

Sottovalutando l’importanza di avere questi documenti, a molti viaggiatori (o addirittura agenti in viaggio) viene negato l’accesso alle Isole Canarie, e ciò provoca un disagio non indifferente per coloro che vogliono o devono spostarsi in queste località.

Detto ciò, la domanda che possiamo porci è la seguente: quali sono i documenti che servono per andare nelle Isole Canarie?

Come abbiamo detto, essendo esse appartenenti ad una zona di libera circolazione dei cittadini europei, i documenti che servono per accedervi sono la carta d’identità ed eventualmente il passaporto (che serve come documento supplementare).

Tuttavia, anche riguardo alla carta d’identità sono sorte alcune problematiche che devono essere chiarite, per evitare respingimenti imprevisti e sgraditi alla frontiera.

Andiamo a spiegarli insieme nel prossimo paragrafo!

 

La carta d’identità per le Canarie: ecco come non rischiare di essere respinti

 

Purtroppo, in tempi recenti si è scoperto che poteva essere problematico persino possedere un regolare documento di identità dotato di timbro di rinnovo.

Ciò ha creato gravi disagi ai turisti ai quali era stato negato l’accesso alle zone di libera circolazione dei cittadini europei.

documenti per le canarieQuesto è il motivo per cui il Ministero dell’Interno ha sollecitato e regolato l’emissione di documenti di identità nuovi allo scopo di sostituire quelli vecchi già prorogati, tramite la circolare n.23 del 28 luglio 2010.

Nonostante la Spagna sia uno dei Paesi con un basso numero di respingimenti di documenti con timbri di proroga, non si è mai troppo prudenti riguardo al documento di intendità da portare con sè: per stare tranquilli e non correre rischi, sarà sufficiente consegnare la propria carta di identità nel Comune di residenza e richiedere l’emissione di un nuovo documento.

 

Il passaporto alle Canarie: un documento di riconoscimento sempre ben accetto

 

Un altro documento che potrete portare con voi quando programmate un viaggio nelle Isole Canarie è il passaporto: si tratta, chiaramente, di un documento supplementare, che forse vale la pena avere con sè nel caso in cui si possieda una carta di identità con timbro di proroga e si tema che essa venga respinta alla frontiera.

Qualunque sia la ragione per cui si decida di portare il passaporto, bisognerà porre grande attenzione sia alla sua adeguatezza sia alla relativa data di scadenza, perché essere respinti in frontiera è non solo un episodio sgradevole, ma anche una situazione da evitare ad ogni costo.

Chiaramente, lo stesso discorso va fatto per la carta di identità: se la sua adeguatezza (ovvero la mancanza di timbri) è fondamentale per accedere alle Canarie, ancor più importante è la sua validità, che deve essere controllata dal cittadino in persona.

 

Le informazioni sono state prese dal sito www.canarieconsulting.com