Cosa sapere sulla rinoplastica

La rinoplastica è un intervento che prevede il rimodellamento del naso.

Di solito viene eseguito per motivi estetici, quando una persona non accetta l’aspetto che ha il suo naso rispetto alle proporzioni del resto del suo viso, ci sono però anche casi di persone affette da patologie respiratorie, ad esempio a causa del setto nasale deviato, che hanno la necessità di eseguire un intervento di rinoplastica per correggere il difetto da cui sono afflitte.

 

In cosa consiste la rinoplastica

 

La rinoplastica ha la fama di essere un intervento molto doloroso, con un decorso post operatorio lungo e traumatico, ma al giorno d’oggi non è più così perché le tecniche chirurgiche si sono perfezionate.

L’intervento avviene infatti in anestesia locale e sedazione profonda del paziente.

A volte non è neppure necessario eseguire incisioni, ma l’intervento viene effettuato attraverso le narici.

Le mucose e le cartilagini vengono rimodellate; se necessario viene modificato anche l’osso, o ne viene asportata una parte.

 

Decorso post operatorio

 

Dopo l’intervento di solito il paziente può tornare a casa, al massimo potrà essere necessaria una notte di degenza in ospedale.

All’interno del naso non vengono più posizionati i tamponi, ma soltanto dei tutori interni, che vengono rimossi dopo poco tempo.

Inoltre viene anche posizionata una mascherina esterna, che ha il compito di favorire il rilassamento dei tessuti e quindi di adeguare al più presto il naso alla sua nuova forma.

In genere già dopo le prime due settimane eventuali edemi, gonfiori ed ematomi che possono comparire sotto gli occhi scompaiono e il paziente può tornare ad avere una vita normale.

Il decorso post operatorio è dunque relativamente breve e può essere superato senza troppa sofferenza seguendo la terapia a base di antidolorifici che viene solitamente prescritta.

In genere la guarigione completa dei tessuti si ha dopo sei mesi-un anno.

Per tutto il periodo è bene non praticare sport o attività che possano causare traumi al naso.

 

Prima dell’intervento di rinosettoplastica

 

rinoplastica firenze prezziIn realtà la parte più importante di un intervento di rinoplastica è quella pre operatoria, e non tanto quella post operatoria.

Ciò perché chi esegue questo intervento per scopi estetici deve esser ben consapevole della scelta che sta facendo.

Non è inusuale che chi si sottopone ad un intervento di rinoplastica poi non sia in grado di adeguarsi alle nuove fattezze del suo viso e quindi cada in depressione.

Viceversa, chi matura la decisione di cambiare l’aspetto del suo naso, o perché presenta una protuberanza (il naso aquilino) o perché è a patata, o è troppo lungo, deve sapere a cosa va incontro.

Quindi la decisione non va presa a seguito di un capriccio o di una decisione subitanea, ma dopo attenta a matura riflessione.

Prima dell’intervento, inoltre, il chirurgo farà le opportene proiezioni per mostrare al paziente come apparirà il suo naso dopo l’intervento.

La rinoplastica è in tutto e per tutto un intervento chirurgico, quindi è necessaria una preparazione adeguata: vanno fatti gli esami del caso per verificare lo stato di salute del paziente, e nelle due settimane precedenti all’intervento è bene seguire le prescrizioni mediche, ovvero non fumare e non assumere alcolici.

Quando ci si reca in ospedale per affrontare l’intervento, anche se si svolge in day hospital, è sempre bene avere un accompagnatore perché dopo non è possibile mettersi alla guida.